Le donne della clubhouse che hanno servito e accontentato tutti nella due giorni di torneo

Le donne della clubhouse che hanno servito e accontentato tutti nella due giorni di torneo

L’inizio del sabato.
Prendi 200 rugbysti non più giovanissimi. Amalgamali con 30 ladies appassionatissime di ovale. Mettili nella Cittadella del Rugby di Asti. Falli giocare un giorno intero. Quindi affetta un paio di chili di tartufo e usali per allietare il terzo tempo. Bagna tutto con Birra Sagrin: fantastica.

Quello che ne trai è il 1^ Torneo del Tartufo nel giorno del Sagrin.
Molto più di un Torneo Old. Molto più di una festa con ragazzi di quattro diverse regioni. Molto più di un giorno di sport con punte di agonismo inattese.

Sarà il tartufo, che comunque rende speciale ogni occasione. Sarà la voglia che ci fa fare bella figura con dei mostri sacri come i Veci di Rovigo. Saranno i Thaka’Tani che quando si prendono bene, diventano una macchina da divertimento efficacissima.

Ma soprattutto è il senso della sfida che ti fa portare a casa il risultato. La sfida di esordire nell’organizzazione di un torneo con una dozzina di squadre. La sfida di cucinare, lamellare, giocare e vincere tutto lo stesso giorno. La sfida di vedere qualche gufo che perde qualche piuma, in campo e fuori.

Mancano 360 giorni al prossimo Torneo. Sembrano perfino tanti da aspettare per rivedere sul manto verde di Via Cirio: le Iene, le Mammesaure, i Bad Panda, i Barberans, le Bollicine, i Cavalieri di San Giorgio, i Cavalli Scossi, i Coyotes, le Eminenze Grigie, i Mal tra insema, le Orche, i Veci. E ovviamente i Thaka’Tani, ma soprattutto per ascoltare l’inno di Mameli firmato dall’ugola di Luca, brindare con la Birra Sagrin, giocarle tutte alla morte prima di festeggiare insieme al terzo tempo.

 

Le parole del presidente dei Thaka’tani: Piccato.
Parlare con stupore di quel che è accaduto ieri (sabato 5 novembre), non sarebbe giusto, perché tutto quel che è arrivato lo abbiamo meritato e costruito giorno per giorno in questi anni.
Noi siamo una squadra, dobbiamo accettare questa cosa!
Una squadra diventata più forte, in campo e fuori e ci stiamo guadagnando rispetto, l’unica moneta che ha valore nel rugby.
Credo che dopo la giornata di sabato ed i risultati di ieri, qualcosa evolverà nel percepire lo spirito del rugby ad Asti, sicuramente più coesione, squadra sempre più forte!
Grazie THAKA’TANI


Ringraziamo la Video al Chilo Media Partner per il bellissimo video del Torneo 2016 del Tartufo

L’allenatore Cainzo.
Cari thakatani, volevo farvi i complimenti per ieri (5 Novembre), è stata una festa riuscita al 100% sia dentro che fuori dal campo. Sono davvero orgoglioso di far parte del vostro gruppo. Poi volevo complimentarmi in particolare con Chris, sembrerà scontato, ma vi assicuro che non lo è proprio, vista la persone che è e l’impegno che mette nel trasmettere nel modo giusto lo sport del rugby. Abbiamo la fortuna di averla con noi. Complimenti. Da ora in poi vi siete guadagnati il rispetto di tanti che come dice Picca è una delle cose che da più soddisfazioni in assoluto. Applausi a tutti.
E la domenica?
Domenica, già dalle 8:00 si sono riversati alla cittadella del rugby di Asti circa 2500 persone tra familiari, miniatleti e coordinatori. Inoltre all’evento hanno partecipato anche il sindaco Brignolo e l’assessore allo sport che si sono detti entusiasti della manifestazione. Va detto che il successo della manifestazione non va imputato alla sola organizzazione (genitori compresi e pilastro della società), ma soprattutto alle società partecipanti che hanno collaborato e lavorato attivamente per il buon esito della stessa. D’altronde in un ambiente dove il sostegno e il lavoro di gruppo la fanno da padroni è bastato poco per capire che collaborando e cooperando tutto sarebbe filato liscio. Le criticità ci sono state, come fisiologico vista l’enormità dell’evento e degli atleti impegnati e sarà occasione per migliorarci ancora e potenziare l’iniziativa. Abbiamo già focalizzato alcune problematiche, sappiamo bene che forse era meglio far entrare i genitori a bordo campo, ma anche annunciare il pranzo contemporaneamente per tutte le under e l’orario di inizio pranzo non sono state scelte felici. Detto ciò potremmo lamentarci come ha fatto qualcuno o rimboccarci le maniche e lavorare duramente in puro stile rugbistico, come hanno fatto in molti. Preferiamo la seconda.

La folla che ha riempito la cittadella nel torneo del Tartufo

La folla che ha riempito la cittadella nel torneo del Tartufo

Arriviamo al succo.

Lo spettacolo più bello è stato offerto dalle under6 che hanno allietato l’evento e sono state vere e proprie protagoniste della giornata. Gli squaletti di Recco hanno giocato con cuore e passione e i piccoli del Cus Milano sono stati fantastici nei tentativi di portare il pallone in meta. Gli gnomi dell’AS Rugby Milano hanno schierato i più piccoli (di età) della manifestazione, uno spettacolo per il cuore e non solo per gli occhi. Applauso anche allo JAR e ad Alessandria che sono riuscite a portare una piccola rappresentativa che ha ben figurato giocando anche bene e allietando gli spettatori. Mensione d’onore ad Amatori Milano che ha dimostrato di essere una società solida e dalle grandi qualità. Lainate ricca di spunti e buon gioco, Parco Sempione e Lyons Piacenza compagini compatte e promettenti.
Le Under8 hanno mostrato un buonissimo gioco, alcune squadre hanno mostrato anche una evoluzione rara da vedere per la giovane età. Ci sono piaciute tutte, ma alcune ci hanno impressionato nonostante non siano poi riuscite a vincere il torneo per alcune occasioni sfortunate, ma i complimenti agli allenatori tutti è doveroso.
Per le under10, nella struttura affianco, il divertimento è stato assicurato e lo spettacolo fatto di guizzi, accelerazioni brucianti e colpi di genio non è mancato. Si sono viste anche azioni strutturate e ben eseguite che hanno sbalordito anche gli osservatori a bordo campo. I Lyons Piacenza hanno dominato, ma non da meno lo Jar, Rugby Reggio, il Cus milano, Cus Torino, VII e Alessandria, oltre che AS Rugby Milano, Amatori Milano, Parco Sempione e Lainate. Sicuramente la categoria più combattuta in cui il livello era, grosso modo, livellato.
Sono, però, le under12 che hanno accontentato i palati più fini e qui le due squadre più preparate della giornata (Jar e Parma, la prima con tecnica e struttura di gioco, la seconda più fisica e potente) si sono battagliate a suon di mete che le ha viste uscire alla pari per scontro diretto, differenza mete, ma non per media più bassa d’età (che premiava lo JAR), comunque la coppa è stata consegnata alla squadra ospite (Parma) con gioi e come simbolo di ringraziamento. Ad un livello alto anche Cus Milano, As Rugby Milano, Rugby Reggio e Amatori Milano.
Alla fine dopo la doccia ci sono stati alcuni momenti di divertimento con la premiazione di tutte le società partecipanti. Per i più tecnici a fondo articolo trovate gli allegati con tutti i risultati e le classifiche.
L’estrazione a fine giornata ha regalato al primo classificato un tartufo del valore di circa 200€ oltre che molti altri premi.
Tutti i mini-atleti sono stati premiati.
Qualcosa di doveroso va aggiunto.
Siamo stati felici di aver accolto società di questa caratura. Società che hanno come punto focale i bambini e che lavorano per il bene dei più piccoli e per il futuro del movimento. Indubbiamente è stata una occasione di confronto e di crescita per tutti. È inimmaginabile lo sforzo che le società compiono per dare futuro al rugby e la giusta educazione ai bambini.
Sarebbe stato bello anche un sostegno maggiore da parte della federugby di regione oltre che di quella nazionale (troppo spesso cieca a queste iniziative). Bisognerebbe ricordare che da qui nasceranno nuovi atleti che potrebbero apportare in futuro un forte valore aggiunto a tutto il movimento rugbistico, anche di alto livello. Quindi cogliamo occasione per lanciare un invito alla FIR, ma anche la federugby di Regione, sperando che in futuro e per altre importanti manifestazioni siano più sensibili.

Grazie a tutti e arrivederci al Tartufo del 2017!!!

U6 classifica e risultati ASTI Torneo Tartufo 2016 U8 classifica e risultati ASTI Torneo Tartufo 2016 U10 classifica e risultati ASTI Torneo Tartufo 2016 U12 classifica e risultati ASTI Torneo Tartufo 2016
Share This